Sei in: Home » Educazione » I genitori il buon senso ce l’hanno. E se gli dessimo la possibilità di esercitarlo?

I genitori il buon senso ce l’hanno. E se gli dessimo la possibilità di esercitarlo?

1792384-004-U43040405740604jx-U43080481684874zHI-1224x916@Corriere-Web-Milano-593x443Il padre del ragazzo diventato simbolo della devastazione di Milano dice al Corriere della Sera: “«Prenderlo a sberle come ha fatto la mamma di Baltimora? Devo essere onesto, 4 schiaffoni glieli avrei anche dati volentieri. Però mio figlio ha quasi 21 anni, che cosa avrei risolto così? “.
Questo signore è un operaio che, all’improvviso, scopre che suo figlio, ormai anagraficamente adulto, ha valori totalmente diversi da suoi, anzi, non ha neppure dei valori e, messo davanti a un microfono, riesce solo a esprimere in modo inarticolato delle “emozioni”. A quel punto lo sgrida e lo costringe a ritrattare. E vuole andare da uno psicologo, per capire cos’è andato storto, perché non è riuscito a trasmettere i propri valori.
Forse, il suo tempo è stato monopolizzato dal lavoro e quello del figlio da una scuola che lo ha bocciato due volte, senza però riuscire a trasmettergli la capacità di riflettere sulla realtà che lo circonda e da una “cultura giovanile” che gli ha parlato di “rabbia contro il Sistema” senza insegnargli a elaborarla in una proposta politica sensata.
La nostra proposta di Autonomia Democratica permetterebbe ai genitori di assumersi la responsabilità dell’educazione dei propri figli e di essere consapevoli dei valori che vengono loro trasmessi. O che non vengono trasmessi. Venir chiamati a esercitare la propria responsabilità nei riguardi della scuola farebbe crescere anche i genitori nella loro capacità educativa. Perché il problema non è questo ragazzo, ora messo alla berlina su Internet, è che come lui ce ne sono troppi. E che non si fa nulla per affrontare questa emergenza educativa.

Redazione
Visita il sito dell'autore

Cambiamo la scuola con l'autonomia democratica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − = 6

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.