Sei in: Home » Sistema di governo » La Buona Scuola/2. Ma sarà un vero cambiamento?

La Buona Scuola/2. Ma sarà un vero cambiamento?

thumbsdown

Da TuttoscuolaFOCUS n. 528/648 del 15 settembre 2014   Per leggere l’articolo clicca qui

 Commento: Tuttoscuola osserva in questo pezzo che: “Certo, la stabilizzazione del personale, in particolare di quello docente, costituisce un rilevante segno di cambiamento rispetto al passato. Ma l’operazione riguarda il versante organizzativo del servizio scolastico, la sua struttura, il suo corpo insomma, non la sua anima.”.

Verissimo! Por fine alla girandola di un numero rilevante di insegnanti non può che essere una cosa positiva per la scuola. Ma c’è modo e modo. Questa è un’infornata,  senza un’adeguata verifica della capacità professionali. Aver insegnato molti anni senza alcuna valutazione della professionalità non è garanzia di qualità. Capiamo i problemi di chi, dopo molti anni nella scuola, farebbe fatica a trovare una diversa collocazione lavorativa. D’altra parte non si possono sempre sacrificare le esigenze di studenti e genitori né quelle della società che ha bisogno della migliore scuola possibile, specialmente oggi.

Redazione
Visita il sito dell'autore

Cambiamo la scuola con l'autonomia democratica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 3 = quattro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.