Sei in: Home » Editoriali » Perché bisogna cambiare il sistema

Perché bisogna cambiare il sistema

petizioneè il sistema scolastico che deve cambiare, per affrontare i problemi della scuola e, possibilmente, risolverne almeno qualcuno.

Purtroppo, invece, la scuola “fa notizia” per singoli episodi, che fanno rumore per un po’ e poi passano di moda. Un esempio?

I titoli sulla scuola del sito del Corriere della Sera del 5 dicembre 2014:

Come si vede, ci sono problemi educativi (fare o no il Presepe? E un progetto su come affrontare i lutti?), episodi di cronaca nera (studentessa presa a calci?!), deficit nell’istruzione (digitale, stage e università) e caos nella gestione del personale e negli edifici, più la moda del momento, che è parlare di occupazioni e autogestioni che, in realtà avvengono più o meno tutti gli anni ma venivano menzionate solo nelle cronache locali.
Di tutti questi problemi, si discute per un po’ e poi non avviene nessun cambiamento reale, anche perché, dovendo sempre parlare di tutte le scuole italiane, le situazioni sono talmente varie che difficilmente è possibile dare una soluzione che valga per tutti.

Per cambiare davvero, bisogna liberare le energie e lo spirito d’iniziativa che parte dal basso. Per questo, le scuole statali devono avere la possibilità di diventare autonome e democratiche.

ClaS-Cambiamo la scuola con l’Autonomia Democratica lancia una petizione per chiedere questa opportunità.

Per firmare, clicca qui

Redazione
Visita il sito dell'autore

Cambiamo la scuola con l'autonomia democratica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto − 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>