Sei in: Home » Insegnanti » Vuoi che la maestra di tuo figlio resti? Allo Stato non interessa.

Vuoi che la maestra di tuo figlio resti? Allo Stato non interessa.

“Sono un papà dchild-teacher-1236x824i una bimba che frequenta la prima elementare e col finire delle scuole abbiamo scoperto che una delle due maestre è “precaria” e quindi non si sa se verrà nominata ” scrive un padre preoccupato al giornale online Orizzonte Scuola chiedendo “C’è la possibilità di far sì che dirigente o chi per essa mantenga la nomina di questa insegnante?”.
Secondo i genitori per i bambini quell’insegnante è un punto di riferimento e non è giusto che debba cambiare per ragioni puramente burocratiche.
Secondo noi, non è giusto neppure per lei: se gli utenti del servizio vogliono che rimanga, significa che ha fatto un buon lavoro e non c’è motivo per cui debba cambiare posto.
Ma – spiega Orizzonte Scuola- con l’attuale sistema non c’è una risposta semplice e non è detto che il posto della “precaria” non venga assegnato a un’altra insegnante “di ruolo”:
E’ necessario dire che in una scuola dell’Autonomia Democratica questi problemi non si verificherebbero?

Redazione
Visita il sito dell'autore

Cambiamo la scuola con l'autonomia democratica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 9 = zero

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>