Sei in: Home » Insegnanti » Scuola, due decreti ministeriali nel ginepraio delle graduatorie

Scuola, due decreti ministeriali nel ginepraio delle graduatorie

thumbsdownIeri il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha firmato due decreti ministeriali importanti per dare ordine alla questione più complicata che oggi c’è nella scuola italiana: le graduatorie di merito e di anzianità (scuola per scuola) per diventare insegnanti e, secondo decreto, le tappe per lo svolgimento delle prove che consentiranno l’ingresso nelle scuole secondarie superiori a nuovi docenti. È la faticosissima questione del reclutamento che in questo paese, almeno dal 1999 – data del penultimo concorso pubblico bandito – ha subito così tanti cambiamenti che, di fatto, oggi si è stratificata una classifica contemporaneamente ingessata e caotica.

Da La Repubblica dell’8 maggio 2014   Per leggere l’articolo clicca qui

Commento. Questo articolo documenta molto bene la situazione di disagio in cui versano molti degli insegnanti che lavorano nella scuola statale e, di conseguenza, anche studenti e famiglie. Infatti non si può pensare che una situazione “caotica e ingessata” che riguarda il reclutamento degli insegnanti non abbia conseguenze sull’attività educativa e didattica della scuola. Per migliorare la condizione degli insegnanti e la qualità educativa e didattica della scuola la soluzione c’è ed è stata avanzata da più parti: l’assunzione diretta degli insegnanti da parte delle scuole diventate veramente autonome secondo la nostra proposta.

Redazione
Visita il sito dell'autore

Cambiamo la scuola con l'autonomia democratica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.